English | Français | Italiano
Lavorare per un
mondo più sano
Progresso della comunità
La conoscenza è
il potere
Migliorare il mondo
intorno a noi

Storia & Fondatori

La Fondazione Comunitaria Italo-Canadese fu creata nel 1975 da membri visionari della comunità italiana che cercarono di promuovere un cambiamento positivo e di crescita. Questi membri innovatori furono: Alfredo Campo, l'On. Pietro Rizzuto e Marc Donolo.

Solo un anno prima della creazione della FCCI, nel 1974, il Sig. Alfredo Campo, Presidente della Compagnia Petrolifera Petrofina, fu nominato primo presidente del Congresso Nazionale degli Italo-Canadesi. L’azienda per cui lavorava sarà in seguito inglobata nella compagnia  Petro Canada, ma l’eredità del Sig. Campo è ancora presente nella Fondazione.

L’On. Pietro Rizzuto era un politico molto rinomato. Nel 1963, fondò la società di costruzioni Inter State Paving. Dopo anni di duro lavoro come imprenditore, nel 1976, fu nominato Senatore del Canada dal Primo Ministro Pierre Trudeau. Fu il primo canadese di origine italiana ad essere nominato al Senato. Grazie a questa importante nomina canadese, l’On. fu nominato Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Nel 1997, On. Pietro Rizzuto scomparve a Montreal lasciando ancor oggi il ricordo del suo importante contributo ed impatto nella creazione del FCCI.

L'On. Pietro Rizzuto e il Sig. Donolo hanno ricoperto il ruolo di presidente nei primi anni della Fondazione. In seguito, molti altri rinomati presidenti si sono succeduti alla Fondazione: il Sig. Miki Minicucci, il Sig. Giuseppe Di Battista, il Sig. Vincenzo Cacciatore, il Sig. Giuseppe Borsellino, il Sig. Tony Meti,  il Sig. Silvio De Rose e il Sig. Mario Galella. Costoro dedicarono molto tempo per far progredire la Fondazione.

Il Sig. Marc Donolo è stato un uomo d'affari rinomato a Montreal; fondatore dell'impresa Donolo Construction alla quale si devono, inoltre, il Centro Mont Royal su Sherbrooke, l'edificio della Banca Nazionale nel vecchio porto, e la Torre Bell.

Il Sig. Mike Minicucci ha fondato la CanCo Construction. Leader ammirato nella comunità italiana, ha portato la sua esperienza di imprenditore e di lavoratore alla Fondazione, facendo di lui un presidente particolarmente laborioso e determinato.


Il Sig. Giuseppe Di Battista era un banchiere senior della Banca di Montreal su Papineau e Jean-Talon. Continuò a svolgere questa attività presso la nuova Cassa Desjardins, dopo la sua inaugurazione. Ha prestato le sue competenze a molti importanti uomini d'affari della città. La sua esperienza e generosità gli hanno fatto guadagnare il riconoscimento e la gratitudine da parte della comunità in generale.

Il Sig. Vincenzo Cacciatore è molto rinomato nel settore alimentare, in particolare nella catena di negozi Bonanza. Grazie alla sua vicinanza alla clientela, ha sviluppato una grande competenza nelle relazioni pubbliche che mise a disposizione della FCCI durante la sua presidenza. Il Sig. Cacciatore attualmente è in pensione, in California, dove continua ad avere un grande successo nella promozione del vino.


Il Sig. Giuseppe Borsellino è il presidente di Petra Groupe. Nel 1983, divenne un membro-fondatore della FCCI, il cui scopo principale era di raccogliere fondi per costruire un centro comunitario per la comunità italiana di Montreal. Fu presidente della Fondazione dal 1988 al 1992, periodo durante il quale ha avviato la campagna di finanziamento del Ballo dei Governatori, un evento che si svolge ancora ogni anno al mese di ottobre. Il 31 maggio 2002, Centro Leonardo da Vinci è stato con orgoglio inaugurato. Ancora oggi, è Presidente del Consiglio di CLDV. Il suo impegno sociale è unico ed innegabile. Il Sig. Borsellino continua ad partecipare e ad offrire il suo appoggio a favore delle campagne di raccolta fondi promosse dalla FCCI.



Il Sig. Tony Meti fu Presidente della G.D.N.P. Consulting Services Inc. dal 2007; ebbe il ruolo di Vice Presidente Senior, presso la Banca Nazionale -Gruppo Finanziario, Sezione Commerciale e Internazionale dal 2002 al 2007 oltre ad essere Vice-Presidente - Sezione Commerciale Nord America dal 2000 al 2002. Il Sig. Meti ha fondato il Bal du Coeur per la raccolta fondi a favore dell’Institut de Cardiologie de Montreal nel 1997 ed è considerato un gran filantropo e un governatore molto coinvolto nella comunità. 


Il Sig. Silvio De Rose ha ricoperto il ruolo di contabile e attualmente è il Presidente del Centro Leonardo da Vinci, costruito nel corso del suo mandato di Presidente della Fondazione. Queste importanti personalità hanno fatto sì che, anno dopo anno, la nostra istituzione sia cresciuta ed abbia realizzato progetti di grande rilievo che si sono sviluppati insieme alla nostra società. La Fondazione è un organismo filantropico e sociale caratterizzato dalla medesima origine culturale e linguistica dei suoi membri che resta però aperto alle altre culture. Questa apertura si manifesta soprattutto quando i nostri Governatori, con stile ed eleganza, promuovono gli eventi benefici e i progetti innovativi, sostenendo una cultura di solidarietà e rinforzando il progresso sociale.

Il Sig. Mario Galella è Vice-presidente per lo sviluppo degli affari presso la Banque Laurentienne du Canada. Questa filosofia è stata applicata dal Sig. Galella anche al nostro organismo sin dalla sua adesione in qualità di Governatore nel 1989. Il Sig. Mario Galella è sempre stato molto coinvolto in attività filantropiche, sociali e culturali della nostra comunità. Dal 2002 al 2006 è stato Presidente FCCI e Vice-Presidente del Centro Leonardo da Vinci. Ha ricoperto il ruolo di Co-Presidente della campagna di finanziamento 2001-02 per la raccolta fondi a favore della realizzazione del Centro Leonardo da Vinci, simbolo dell'unità italiana a Montreal. Inoltre, egli è membro dell'Associazione di imprenditori e professionisti italo-canadesi, della Camera di Commercio, membro ed ex Presidente dell'Ordine dei Figli d'Italia in Canada, del Congresso Nazionale degli Italo-Canadesi, Sezione Quebec e di molte altre organizzazioni senza scopo di lucro.

___________________________________________________________

Nel 1994, il Consiglio dei Fiduciari ha intrapreso i primi passi per realizzare il più importante successo della Fondazione: la creazione del Centro Leonardo da Vinci. Un esempio di un reale e concreto lavoro di gruppo. Questo progetto si è sviluppato grazie ad una stretta collaborazione tra il governo, le imprese, i membri della comunità e le associazioni. L’ufficiale taglio del nastro sul sito si è svolto a Saint-Leonard che dava il benvenuto a questo bellissimo e spazioso centro. Costruito da maestri artigiani e sostenuto dalla Fondazione Comunitaria Italo-Canadese, questo impressionante centro possiede dei teatri, delle aule, delle sale riunioni, un centro fitness completo, un bocciodromo, nonché gli uffici della Fondazione. Giungendo alla Piazza del Centro, i visitatori possono ammirare il Muro d’Onore dei Governatori, dove ogni anno vengono aggiunti nuovi nomi nell’importante storia della FCCI. Al fine di rinforzare i legami tra la comunità italiana e i diversi gruppi culturali, il Centro continuerà ad offrire il supporto alla comunità per i decenni avvenire.

Situata all'angolo tra Jean-Talon e Berri, la Casa D'Italia è un sito unico nella grande regione metropolitana del Quebec. Costruita nel 1936, è giunta con orgoglio ai suoi 70 anni di attività! La Casa è un centro comunitario dove la comunità italiana si incontra, la cultura italiana viene promossa e condivisa e molti scambi interculturali hanno luogo. Molti matrimoni furono celebrati in questo luogo che ospita altresì le sedi di molti organismi d’assistenza comunitaria. Negli anni '50, gli italiani della Piccola Italia di Montreal vissero un periodo di grande sviluppo ed espansione che ha portato, oggi, la Casa d’Italia ad essere la sede di molteplici organismi comunitari quali: il Centro Culturale Italiano del Québec, Istituto nazionale d'assistenza sociale (INAS), l'Ordine dei Figli d'Italia in Canada, il Coro Alpino - Tre Venezie, il Fogolar Furlan, il teatro e alcune compagnie di danza.

La Casa D’Italia è un edificio straordinario in quanto ha un valore eccezionale per il patrimonio culturale italiano e per quello montrealese. Ecco perché, dopo varie consultazioni e uno studio di fattibilità, nel 2006 si sono intrapresi i lavori di ristrutturazione ed ampliamento della Casa d’Italia: un monumento storico di rilievo internazionale.

 

Come la Fondazione può aiutare

Richiesta...
  Mappa del sito | Informativa sulla Privacy
Baracci Solutions Inc. © 2019 APP_CUSTOMER_NAME, ALL_RIGHTS_RESERVED